giovedì 5 febbraio 2015

Le splendide visioni di Jacek Yerka

Oggi vorrei presentarvi un artista polacco in cui mi sono imbattuta e che mi ha affascinata con le sue opere: Jacek Yerka.


Siamo nel campo del surrealismo (già visitato qualche mese fa quando ho parlato di Joel Rea), una corrente artistica senza dubbio di grande impatto.
Figlio di due artisti, Yerka dichiara di avere come ricordo più vecchio quello del «profumo dei colori, degli inchiostri, della carta e dei pennelli». Si è formato all'Accademia delle Belle Arti, dove, contrariamente alla moda del tempo, si avvicinò agli artisti fiamminghi del XVI secolo molto più di quella degli impressionisti o dell'astrattismo. Questo suo particolare gusto non era condiviso dai docenti che, tuttavia, non potevano non riconoscere il suo talento. Dal 1980, Yerka è un artista di professione e nel 1995 ha vinto il Premio World Fantasy come migliore artista.
Ecco alcune delle sue opere:

Amonit

Attack at down

City is landing

Don't slam the door

Dragon pleasure

On the edge of the space

Erosion

Four seasons

Krysia gardens

Sierra telegraphica

Spring labyrinth

Tectonic

Theory of strings

Tower of subconsiousness

Two snails

Ventimiglia

Walking lessons

Per oggi è tutto.
A presto!

J.D.

0 commenti:

Posta un commento