mercoledì 22 aprile 2015

Rupert Sanders dirigerà Scarlett Johansson in "Ghost in the shell"

La notizia a molti non dirà granché, ma per chi conosce il mondo creato da Masamune Shirow nell'ormai lontano 1989 questa è una vera bomba. 


Scarlett Johansson si calerà nei panni dell'agente Motoko Kusanagi, della Sezione di Sicurezza Pubblica numero 9, e a dirigere il film sarà Rupert Sanders (regista di "Biancaneve e il cacciatore" e celebre probabilmente più per il flirt con Kristen Stewart che per il suo lavoro).
Si sta parlando della trasposizione cinematografica di "Ghost in the shell", prima manga di culto e poi diventato anime, videogiochi, romanzi, ecc.


La trama in breve? Eccola:
Ambientato in un ipotetico 2029, Ghost in the Shell descrive un mondo in cui la tecnologia raggiunge i livelli più intimi dell'essere umano; il cyberspazio non è come la rete internet che conosciamo adesso, ma permette alla gente di poter collegare i propri pensieri con chiunque tramite la sostituzione parziale del proprio cervello con uno artificiale. A questo si aggiungono gli innesti cibernetici di parti del corpo o addirittura la sostituzione dell'intera struttura che compone l'anatomia dell'uomo. In questa società però il fattore rischio non manca, è cresciuta infatti una corrente di criminalità composta da hacker che sfruttano questa nuova rete di comunicazione, per infiltrarsi nella mente delle persone e per commettere una varietà altrettanto immensa di reati. È qui che entra in scena la nona sezione di polizia, squadra formata appunto per combattere questo tipo di delitti, capitanata dal Maggiore Motoko Kusanagi, abile hacker il cui corpo risulta interamente cibernetico. Alle dipendenze di Daisuke Aramaki e insieme ai compagni di squadra Batou, Togusa e Ishikawa, si ritroveranno immischiati in un difficile caso che coinvolge uno tra i più astuti criminali informatici, conosciuto come il Marionettista, poiché capace di violare i settori più profondi della mente delle sue vittime, inserire falsi ricordi e costringerle ad agire per il suo volere. Con l'avanzare della trama i protagonisti verranno a conoscenza di cosa si cela dietro a questa misteriosa presenza e i motivi di tutto questo spiegamento di forze per contrastarla. 


Siamo nel genere cyberpunk, corrente della fantascienza che ha dato origine a una miriade di romanzi, fumetti e film. I più famosi tra quest'ultimi sono senza dubbio "Blade Runner", "Terminator", "Robocop", "Strange Days", "Johnny Mnemonic", "eXistenZ" e "Matrix".
Steven Spielberg rientra nel giro della produzione e questo dovrebbe garantire una certa qualità al prodotto finale, che non vedremo comunque prima di due anni (la data prevista per l'uscita è 14 aprile 2017). Nel frattempo Scarlett Johansson ha confermato il progetto dichiarando proprio ieri "Sta per succedere. Le riprese cominceranno all’inizio dell’anno prossimo, credo che inizieremo la produzione in gennaio o febbraio. Ci siamo io e Rupert [Sanders, ndr], ed è tutto quel che so".
Personalmente ho grandi aspetttive, anche se ho ancora l'amaro in bocca dopo aver visto il deludente "Lucy", sempre con la Johansson. Qui però le premesse sono differenti e credo che ci troveremo davanti a un film col botto.
Restiamo alla finestra...

J.D.

0 commenti:

Posta un commento