venerdì 22 maggio 2015

Enneagramma - Il tipo uno - Il riformatore

Oggi inizio a descrivere singolarmente i vari tipo dell'enneagramma, di cui vi ho parlato la scorsa settimana. Partiamo ovviamente dal Tipo Uno.

Enneagramma

Il Tipo Uno (il riformatore, critico, perfezionista)


Sintesi del Tipo Uno


Ideale a cui tendere: Perfezione
Vizio: Risentimento
Virtù: Fare la cosa giusta
Triade dell’enneagramma: Corpo - Istinto (Emozione associata: Rabbia)
Impulso primario: Essere incorruttibile
Paura primaria: Essere corrotto
Desiderio primario: Integrità

Descrizione del Tipo I


Potete immaginare ogni Tipo dell’Enneagramma come un albero. Avete le foglie alla fine dei rami che rappresentano le caratteristiche più esteriori di un Enneatipo. Queste rappresentano comportamenti osservabili. Ma le caratteristiche osservabili possono ingannare, quindi più importanti dei rami sono le radici, le parti della personalità che si trovano sotto la superficie. In questo articolo (e nel resto degli articoli che proporrò per ciascun Enneatipo) cercherò di parlare sia delle radici che delle foglie di ogni tipo di personalità.

La radice del Tipo Uno inizia con l’ideale a cui tendere: la perfezione. Ogni tipo dell’Enneagramma ha una sorta di "Sacra Idea", che rappresenta una caratteristica particolare della realtà a cui è particolarmente sensibile. Ogni Enneatipo percepisce un elemento dell'universo sopra tutti gli altri, e tutti i tratti della sua personalità partono da questo punto di origine. Come ho detto gli Uno sono fissati con il concetto di perfezione, che rappresenta lo stato metafisico dove "ciò che è" e "ciò che dovrebbe essere" sono allineati.
E' ovvio, però, che le cose non sono perfette. Come Shakespeare scrisse nel Mercante di Venezia: "La luce che vediamo arde nella mia sala: come getta lontano i suoi raggi quella piccola candela!
Così risplende una buona azione in un mondo malvagio." Gli Uno sono come quelle candele e la giustizia sono i raggi, ed entrambi sono avvolti dall'oscurità di un mondo imperfetto. Questo ispira il Tipo Uno nella ricerca attiva della giustizia.

È per questo che il Tipo Uno è considerato un tipo della triade di corpo, insieme ai tipi Otto e Nove. I tipi di corpo sono naturalmente orientati verso l'interazione tra loro ed il mondo esterno e le altre persone. Combinando una personalità orientata all'azione con una spinta rivolta verso la perfezione si ottiene un appassionato sostenitore della giustizia e della rettitudine: si ottiene un Tipo Uno.
L'emozione normalmente associata ai tipi di corpo è la rabbia. Negli Uno essa è da intendere come "forte dispiacere” o “indignazione". Questa rabbia non è un’espressione esteriore, ma nasce nel nucleo della personalità del Tipo Uno. Il Tipo Uno ha il ruolo di "riformatore", o “perfezionista” perché questo dispiacere profondo verso lo stato attuale del mondo lo spinge a lottare per ciò che è giusto.

Queste radici producono le caratteristiche esteriori del Tipo Uno (le foglie, insomma). Gli Uno sono auto-disciplinati e trattenuti perché temono la corruzione. Si rendono conto implicitamente che tanto intorno a loro è corrotto, e che anche loro possono cadere vittima della corruzione se non alzano la guardia contro di essa.

Gli Uno potranno poi anche essere perfezionisti, ma non necessariamente sentono di doverlo essere in tutto. Il perfezionismo è un'estensione della loro repulsione verso la corruzione. Saranno perfezionisti nelle aree che contano per loro. Ad esempio, se un tipo uno è particolarmente sensibile verso i diritti umani, saranno perfezionisti sostenendo questo tema, ma quella musica perfetta potrebbe spegnersi quando tornano a casa.

Ciò significa che gli Uno sono combattenti e attivisti diligenti, pieni di integrità e incentrati sul mantenimento dell'integrità. Hanno un chiaro senso di giusto e sbagliato e non hanno paura di fare ciò che sanno fare. Naturalmente, alcuni possono essere piuttosto passivi mentre altri sono molto aggressivi. Questa aggressività porta alcuni tipi Uno a credere che siano Otto, nonostante molti dei crociati per i diritti umani del passato siano stati Uno aggressivi e audaci.
Ma anche lottare per ciò che è giusto ha un lato oscuro. Come diceva Nietzsche, "Colui che combatte con i mostri deve fare attenzione a non diventare un mostro egli stesso. E se tu scruti nell’abisso, anche l'abisso scruterà in te." Gli Uno “malsani” possono essere esaminatori, ultracritici e testardi mentre disperatamente cercano di combattere contro la corruzione. La paura di perdere la loro integrità può farli diventare isolazionisti e un po' antisociali. A quel punto, cessano di essere sostenitori e diventano ostruzionisti, come se stessero cercando di respingere i barbari ai confini.

Progressione dello sviluppo


Nei primi anni della sua vita il Tipo Uno si ritrova immediatamente sensibile al concetto di perfezione (l'idea che "ciò che dovrebbe essere" e "ciò che è" devono essere allineati.)

Il mondo materiale (la vita) è intrinsecamente imperfetto, il che mette il Tipo Uno in una situazione frustrante.

Per far fronte a questa situazione, gli Uno possono soccombere al vizio di rabbia, che conseguentemente sfocia nel risentimento, il quale in realtà gli Uno lontano dalla perfezione, ottenendo il risultato opposto a quello desiderato. Il tipico esempio di come un percorso allettante possa portare ad un risultato non intenzionale e controproducente.

La virtù del Tipo Uno, il “fare la cosa giusta”, lo conduce al suo naturale punto di crescita, che va verso il Tipo Sette. La virtù è l'opposto del vizio; mentre il vizio è una tentazione fuorviante che porta gli Uno più lontano dal loro obiettivo, la virtù in realtà li porta più vicino.

Ali


I teorici dell’Enneagramma hanno presto scoperto che ogni enneatipo può avere caratteristiche dei tipi intorno ad esso. E’ la "teoria delle ali" e se gli studiosi dibattono dei suoi dettagli, è generalmente accettato che ogni tipo abbia una connessione con i tipi che lo affiancano e che uno di questi collegamenti sia dominante. Ad esempio, il tipo due è circondato dai tipi uno e tre. Qualcuno potrebbe quindi essere un Due con un'ala Uno (Tipo Due come caratteristica principale, con alcuni tratti del Tipo Uno), o Due con un’ala Tre (Tipo Due come caratteristica principale, con alcuni tratti del Tipo Tre). Come dicevo prima, è generalmente ritenuto che un'ala sia più dominante rispetto all'altra, quindi si possono avere caratteristiche di entrambe le ali, ma una è più pronunciata.
Gli Uno hanno le proprie ali nei tipi Nove e Due.

Tipo Uno con ala Nove:

Tipo Uno è ha il proprio focus sul "fare la cosa giusta", mentre il tipo Nove è un tipo che batte in ritirata e che tende ad essere più interessato al mondo esterno piuttosto che al proprio mondo interiore. Questo distacco del tipo Nove è presente negli Uno con ala Nove e si riscontra nell’applicazione della virtù del fare la cosa giusta al mondo esteriore. Questo fa di loro degli ottimi teorici e filosofi.
1w9s tendono a concentrarsi intensamente sulla moralità del mondo esterno, e possono trascorrere il loro tempo a formulare ipotesi e a conversare su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Sono meno orientato all'azione rispetto ai loro cugini Uno con ala Due, ma sono anche più contemplativi.

Tipo Uno con ala Due:

Il Tipo Due è segnato dal desiderio di aiutare gli altri, e tale caratteristica è presente negli Uno con ala Due. Questo genere di Uno sono molto più attivi rispetto agli Uno con ala Nove nell'aiutare direttamente gli altri, ed è per questo che l’Uno con ala Due è spesso chiamato "l’Avvocato". Per un Uno con ala Due, la migliore teoria morale è inutile se non può essere usata per aiutare gli altri.
Gli Uno con ala Due sono più pratici degli Uno con ala Nove e hanno meno probabilità di impantanarsi in discussioni filosofiche sulla miglior forma di rettitudine. Vogliono fare ciò che è giusto e necessario, e lo vogliono fare in quel preciso istante. Non possono tollerare l'ingiustizia e credono che restare passivi di fronte all'ingiustizia sia proprio come commettere l'ingiustizia stessa e per questo sono più propensi a cadere in una situazioni conflittuali rispetto agli Uno con ala Nove.

Frecce di crescita e stress



Un tema nello studio dell'Enneagramma è l’interconnettività. Ogni enneatipo è distinto, ma non sta in piedi da solo. Prima ho parlato della teoria delle ali, che mostra come un tipo possa avere caratteristiche dei tipi accanto ad essa. Un altro esempio di interconnessione sono le frecce di crescita e stress. Quando un individuo è in uno stato di stress o di crescita, può assumere caratteristiche di altri tipi. Vi è un certo disaccordo all'interno della comunità degli studiosi dell’Enneagramma su ciò che precipita gli individui in una condizione di stress o di crescita, ma credo che l'interpretazione più logica di questo è che un tipo diventa stressato quando soccombe al proprio vizio, mentre un tipo cresce quando sta seguendo la propria virtù. Seguire il richiamo di un vizio è una risposta naturale, in quanto è il modo più facile di comportarsi. Le virtù sono invece rischiose perché portano una persona a confrontarsi con i loro lati oscuri e le loro paure e può comportare una rivalutazione radicale dei propri pensieri e delle proprie azioni. Ma in fondo l'Enneagramma è un sistema di crescita personale e la dinamica delle frecce di stress e crescita incarna il concetto che la trascendenza è un lavoro duro e che è sempre più buio prima dell'alba.
Questo ci ricorda che i nove enneatipi sono fondamentalmente solo diversi mezzi di percepire la realtà, e che nessun tipo è migliore rispetto a un altro.

Freccia di crescita verso il tipo Sette:

Gli individui di tipo Uno sono notevolmente autocritici e disciplinati. Sono così consapevoli della minaccia di corruzione che possono sviluppare un senso di "ultrarigidità", al fine di scongiurare la corruzione. Tuttavia, quando stanno seguendo la loro virtù di fare la cosa giusta, possono diventare più sicuri della loro bontà. A quel punto cominciano a rilassarsi e a diventare spontanei e amanti del divertimento, come un tipo Sette.
La virtù della cosa giusta è essenzialmente la chiave della libertà degli Uno.
Parte fondamentale della freccia di crescita degli Uno verso i Sette è accettare che non esiste una soluzione permanente alla corruzione e comprendere che attraverso la costante azione retta, un individuo di tipo Uno può liberarsi dal risentimento. E se questo accade, può finalmente smettere di essere così teso e godersi la vita, con in mano il potere di affrontare a testa alta qualsiasi sfida.

Freccia di stress verso il tipo Quattro:

I Quattro “malsani” sono emotivi, malinconici e irrazionali. Gli Uno possono assumere queste caratteristiche se accumulano una grande quantità di risentimento verso gli altri. Possono aver l’impressione di non essere apprezzati, e a causa di questo possono finire per battere in ritirata.
Questo è l'opposto di fare la cosa giusta. L’azione retta è compiuta per il piacere stesso di fare la cosa giusta, non per essere apprezzato. Ma se un individuo di tipo Uno cade in questa trappola, può facilmente risentirsi nei confronti altri per non sentirsi abbastanza apprezzato e di conseguenza reagire ritirando la propria protezione e chiudendosi in se stesso.

J.D.

0 commenti:

Posta un commento