mercoledì 24 giugno 2015

Enneagramma - Il Tipo Quattro - Il Romantico

Alcune persone vedono il mondo come pericoloso, altri lo vedono come sicuro. Alcuni lo vedono come giusto o ingiusto. Eppure viviamo tutti nello stesso mondo. Uno degli scopi dell’Enneagramma è quello di rimuovere i vari filtri che distorcono la nostra percezione del mondo. Se credi che il mondo in ultima analisi differente da  te, che devi essere unico e che l’obiettivo della vita sia trovare la tua identità, allora potresti essere:

Enneagramma 
Il tipo Quattro (Il Romantico, L'Individualista, L'Artista) 

Sintesi del Tipo Quattro 


Ideale a cui tendere: Originalità
Vizio: Invidia
Virtù: Equilibrio (calma e compostezza)
Triade dell’enneagramma: Cuore - Emozioni (Emozione associata: Vergogna)
Impulso primario: Isolamento
Paura primaria: Perdita di identità
Desiderio primario: Unicità

Descrizione del Tipo Quattro 


Potete immaginare ogni Tipo dell’Enneagramma come un albero. Avete le foglie alla fine dei rami che rappresentano le caratteristiche più esteriori di un Enneatipo. Queste rappresentano comportamenti osservabili. Ma le caratteristiche osservabili possono ingannare, quindi più importanti dei rami sono le radici, le parti della personalità che si trovano sotto la superficie. In questo articolo (e nel resto degli articoli che proporrò per ciascun Enneatipo) cercherò di parlare sia delle radici che delle foglie di ogni tipo di personalità.

Uno dei principi fondamentali dell'Enneagramma è che non appena un individuo viene esposto al mondo, diventa sempre più miope, caratterialmente parlando, sulla base delle inclinazioni naturali della sua tipologia. Lo sviluppo consiste nel trascendere quelle inclinazioni. Già prima che il tipo Quattro venga esposto alla "realtà", cresce profondamente in contatto con l’ideale a cui tendere di Originalità. Questo deriva dall'idea innata che tutto proviene in sostanza da un’unica fonte e, per estensione, che ognuno è collegato a tutti gli altri.

Questa citazione di Marco Aurelio nelle sue "mediazioni" descrive bene questo concetto: “Costantemente considero l'universo come un essere vivente, come se fosse una sola sostanza e un'anima sola; e osservo come tutte le cose fanno riferimento a una percezione, la percezione di questo essere vivente; e come tutte le cose agiscono con un solo movimento; e come tutte le cose sono le cause cooperanti di tutte le cose che esistono; osservo anche la filatura continua della trama nella struttura della rete

Ma la vita ha un'influenza corruttrice, e questa consapevolezza dell'universo come un unico essere vivente viene danneggiata dall’idea che tutte le persone sono fondamentalmente separate l'una dall'altra e che non esiste tale collegamento. I Quattro rigettano questa idea, cercando di trovare la loro identità in altri luoghi.

Il Tipo Quattro può essere descritto come il "cercatore di identità" perché cerca di formare la propria identità dopo essere stato scorporato dall’idea di origine. Questo crea una situazione imbarazzante per i tipi Quattro, perché fino a un certo punto sono disposti ad accettare che non sono fondamentalmente uniti con gli altri, ma di fatto rifiutano tale premessa fondamentale. Questo li porta al vizio dell'invidia: desiderano ciò che qualcun altro possiede perché vogliono unificarsi con quei tratti.

Nel mondo pratico, i Quattro tendono ad essere molto individualisti e a prendere le misure per assicurarsi di distinguersi dagli altri. Per questo tipo il Tipo Quattro fa parte della triade emozionale (come il Due e il Tre). I Quattro si concentrano sull'immagine che presentano, prova della loro unicità e conferma della loro convinzione fondamentale di essere diversi rispetto agli altri. Ogni tipo è intrinsecamente debole, nel senso che cerca costantemente la conferma delle sue supposizioni inespresse e inconsce sul mondo; il Tipo Quattro non fa eccezione, e avere un’identità unica è il modo in cui conferma a se stesso che non si sente adeguatamente parte del mondo.

I Quattro sono spesso chiamati romantici, perché spendono molto tempo nelle loro teste, contemplando situazioni ideali e possibilità fantastiche che possono essere del tutto irrealistico, ma che trovano comunque emotivamente gratificanti. I Quattro tendono a raccogliere piccoli elementi della vita che essi desiderano - il vero amore, l’eroismo, l’amicizia perfetta - e li fondono tutti insieme per creare la loro versione idealizzata del mondo. Possono essere molto chiusi in loro stessi, in quanto si sentono più comodi nel loro mondo romanticizzato. Ciò significa che il tipo Quattro è profondamente in contatto con le proprie emozioni, e si sente sicuro al loro interno. Anche quando sono sconvolti, i Quattro sono a casa nel loro dramma.

 Il sentimento associato alla triade emozionale è la vergogna, e il Tipo Quattro prova vergogna quando non riescono a essere all’altezza della versione idealizzata di se stesso. Questa motivazione può essere simile al Tipo Uno, il che spiega la freccia di crescita da Quattro a Uno. I Quattro desiderano costantemente una versione idealizzata di loro stessi, che contiene tutti i tratti che il Quattro potrebbe desiderare da altri. Per questo motivo è facile confondere i Quattro con altri Enneatipi.

 Manifestazione dei tratti:
1) Il focus sull’originalità crea una fissazione sull'identità
2) La fissazione sull'identità crea un desiderio di essere unico
3) Il desiderio di essere unico ispira il tipo Quattro a essere creativo e artistico
4) La spinta a essere creativo porta il tipo Quattro a ritirarsi e a essere concentrato su se stesso (crea un attaccamento alle proprie emozioni)

Progressione dello sviluppo 


Fin dai primi anni di vita, il Tipo Quattro è sensibile al concetto di originalità. Tutto muove dall'idea che ogni cosa nell'universo proviene dallo stesso punto di origine, e quindi tutto è parte di un tutto. In senso spirituale, questa è l'idea che tutti gli esseri spirituali sono fondamentalmente collegati tra loro. 

Il mondo materiale (la vita) danneggia questo ideale, trasformandolo nella consapevolezza che l'unità è una menzogna e che tutti sono fondamentalmente frammentati e separati. Il Quattro si basa sull'invidia per darsi l'illusione di unità. L'invidia è usata come un modo per connettersi con gli altri, ma alla fine questo risulta controproducente.

La Virtù del Quattro, invece, l’equilibrio (calma, compostezza), li conduce al loro punto di crescita di Uno.

Ali 


I teorici dell’Enneagramma hanno presto scoperto che ogni enneatipo può avere caratteristiche dei tipi intorno ad esso. E’ la "teoria delle ali" e se gli studiosi dibattono dei suoi dettagli, è generalmente accettato che ogni tipo abbia una connessione con i tipi che lo affiancano e che uno di questi collegamenti sia dominante. Ad esempio, il tipo due è circondato dai tipi uno e tre. Qualcuno potrebbe quindi essere un Due con un'ala Uno (Tipo Due come caratteristica principale, con alcuni tratti del Tipo Uno), o Due con un’ala Tre (Tipo Due come caratteristica principale, con alcuni tratti del Tipo Tre). Come dicevo prima, è generalmente ritenuto che un'ala sia più dominante rispetto all'altra, quindi si possono avere caratteristiche di entrambe le ali, ma una è più pronunciata.
 I Due hanno le proprie ali nei tipi Tre e Cinque.

Tipo Quattro con ala Tre:
Il Tipo Tre è associato al desiderio di apparire di successo, e avere un ala Tre significa per i Quattro avere una personalità molto vivace e appariscente. Sono unici e vogliono che tutti gli altri lo sappiano. Possono trasudare questa unicità in modi che non percepiscono nemmeno coscientemente; sembra esserci un elemento di essa in tutto ciò che fanno. Tendono ad essere estroversi e sentono fortemente il desiderio di essere all’altezza della loro immagine idealizzata.

Tipo Quattro con ala Cinque: 
Il Tipo Cinque è associato all'osservazione distaccata, pertanto il Quattro con ala Cinque risulta essere più tranquillo e contemplativo del Quattro con ala Tre. I Quattro con ala Cinque amano perdersi all'interno delle loro teste, e possono identificarsi come sognatori o idealisti. Sono meno propensi a ostentare la loro individualità, e a volte tendono a dimenticarsi delle altre persone persi come sono nelle loro riflessioni interiori. I Quattro con ala Cinque spesso provano un senso di vuoto a causa della loro distaccata personalità.

Frecce di crescita e di stress



Un tema nello studio dell'Enneagramma è l’interconnettività. Ogni enneatipo è distinto, ma non sta in piedi da solo. Prima ho parlato della teoria delle ali, che mostra come un tipo possa avere caratteristiche dei tipi accanto ad essa. Un altro esempio di interconnessione sono le frecce di crescita e stress. Quando un individuo è in uno stato di stress o di crescita, può assumere caratteristiche di altri tipi. Vi è un certo disaccordo all'interno della comunità degli studiosi dell’Enneagramma su ciò che precipita gli individui in una condizione di stress o di crescita, ma credo che l'interpretazione più logica di questo è che un tipo diventa stressato quando soccombe al proprio vizio, mentre un tipo cresce quando sta seguendo la propria virtù. Seguire il richiamo di un vizio è una risposta naturale, in quanto è il modo più facile di comportarsi. Le virtù sono invece rischiose perché portano una persona a confrontarsi con i loro lati oscuri e le loro paure e può comportare una rivalutazione radicale dei propri pensieri e delle proprie azioni. Ma in fondo l'Enneagramma è un sistema di crescita personale e la dinamica delle frecce di stress e crescita incarna il concetto che la trascendenza è un lavoro duro e che è sempre più buio prima dell'alba. Questo ci ricorda che i nove enneatipi sono fondamentalmente solo diversi mezzi di percepire la realtà, e che nessun tipo è migliore rispetto a un altro.

Freccia di crescita verso il Tipo Uno:
La virtù di Tipo Quattro è l'equilibrio, inteso come tranquillità o freddezza sotto pressione. Una persona equilibrata affronta diligentemente le sfide della vita, tenendo sotto controllo la testa e le emozioni. Poiché il Tipo Quattro ha un profondo legame con la propria emotività, questa virtù può essere difficile da perseguire, ma permette al Tipo Quattro di entrare nel suo stato di crescita di tipo Uno. Gli Uno sono diligenti, autocritici, e perfezionisti. Queste sono le caratteristiche che a volte possono mancare ai Quattro, perché le loro emozioni li possono portare ovunque. Guadagnando una solida conoscenza delle proprie emozioni, i Quattro possono veramente soddisfare il loro desiderio di una personalità indipendente, perché questo tipo di disciplina permette di evitare le pressioni e le tentazioni altrui.

Freccia di stress verso il Tipo Due: 
D'altra parte, se un tipo Quattro perde il controllo delle proprie emozioni, può iniziare a comportarsi come un malsano tipo Due. Ciò include un bisogno e un attaccamento che potrebbero definirsi morbosi, dal momento che smette di cercare dentro di sé la propria realizzazione e inizia invece a guardare gli altri. Paradossalmente, l'attenzione per la propria emotività in realtà porta i Quattro malsani lontano dalla loro individualità perché possono diventare "appiccicosi".

0 commenti:

Posta un commento