sabato 1 agosto 2015

Quattro i film italiani in gara al Festival di Venezia 2015

La Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, alias il Festival di Venezia, si terrà quest'anno dal 2 al 12 settembre 2015 e anche se manca ancora un mese al via, già si percepisce la voglia di rivalsa del cinema italiano dopo la grande delusione di Cannes.
55 lungometraggi (21 i film in concorso, 16 quelli fuori concorso e 18 in Orizzonti), più 16 corti sono i titoli che verranno proiettati e che sono stati scelti su oltre 3000 candidati.


I titoli italiani sono quattro, tutti piuttosto interessanti:

"Sangue del mio sangue", di Marco Bellocchio, con Pier Giorgio Bellocchio, Roberto Herlitzka, Filippo Timi, Lidia Liberman, Alba Rohrwacher, Fausto Russo Alesi, Tony Bertorelli, Alberto Cracco.
E' la storia di una nobildonna costretta a farsi suora nell'Italia del diciassettesimo secolo e a pagare le conseguenze di aver ceduto alla passione d'amore: verrà accusata di stregoneria e condannata ad essere murata viva nelle antiche prigioni di Bobbio, dopo aver sedotto il giovane uomo d’armi Federico e il suo gemello prete (il confessore). Una storia che riprende secoli dopo, nello stesso luogo, con un altro Federico, questa volta nelle vesti di sedicente ispettore ministeriale, destinato a scoprire che l’edificio è ancora abitato da un misterioso conte che vive solo di notte.

"A bigger splash", di Luca Guadagnino, con Ralph Fiennes, Dakota Johnson, Matthias Schoenaerts, Tilda Swinton.
Remake del film "La piscina" del 1969 con Alain Delon, Romy Schneider, Maurice Ronet e Jane Birkin, "A bigger splash" racconta di Paul, giovane fotografo, e Marianne, celebre rock star, che stanno trascorrendo le vacanze sull'isola di Pantelleria. Il loro soggiorno è inaspettatamente interrotto da Harry, ex di Marianne e amico di Paul, che arriva sull'isola con Penelope, che all'inizio tutti credono la sua nuova giovane amante, ma che in realtà è la figlia che ha di recente scoperto di avere. Marianne invita Harry e Penelope a restare con loro per il weekend, ma quando Marianne si scopre nuovamente attratta da Harry e Penelope mette gli occhi su Paul i tradimenti possibili e consumati cambieranno la vita di tutti.

"L'attesa", di Piero Messina, con Juliette Binoche, Lou de Laâge, Giorgio Colangeli, Domenico Diele, Giovanni Anzaldo, Corinna Lo Castro, Antonio Folletto.
Tra le grandi stanze di una vecchia villa siciliana segnata dal tempo, Anna trascorre le sue giornate in solitudine. Solo i movimenti di Pietro rompono il suo silenzio. Improvvisamente si presenta alla sua porta Caterina, una giovane donna che sostiene di essere la fidanzata di Giuseppe, il figlio di Anna. Ad invitarla in Sicilia per trascorrere insieme qualche giorno di vacanza è stato proprio lo stesso Giuseppe ma nessuna delle due donne sa dell'esistenza dell'altra. Per di più Giuseppe non è presente. Nessuno sa dove sia andato, anche le sue cose sono tutte nella sua stanza e viene da pensare che forse molto presto tornerà. I giorni però passano, le due donne lentamente imparano a conoscersi e l'intero paese prepara la tradizionale processione di Pasqua.

"Per amor vostro", di Giuseppe Gaudino, con Valeria Golino, Massimiliano Gallo, Adriano Giannini, Salvatore Cantalupo, Rosaria De Cicco, Elisabetta Mirra.
Anna è stata una bambina spavalda e coraggiosa. Oggi, è una donna “ignava”, nella sua Napoli, che da vent’anni ha smesso di vedere quel che davvero accade nella sua famiglia, preferendo non prendere posizione, sospesa tra Bene e Male. Per amore dei tre figli e della famiglia, ha lasciato che la sua vita si spegnesse, lentamente. Fino a convincersi di essere una “cosa da niente”. La sua vita è così grigia che non vede più i colori, benché sul lavoro - fa la “suggeritrice” in uno studio televisivo - sia apprezzata e amata, e questo la riempia di orgoglio. Anna ha doti innate nell’aiutare gli altri, ma non le adopera per se stessa. Non trova mai le parole né l’occasione per darsi aiuto. Quando finalmente, dopo anni di precariato, riesce a ottenere un lavoro stabile, inizia il suo affrancamento da questo stato. Anche dal marito, del quale decide finalmente di liberarsi. Da quel giorno affronta le tante paure sopite negli anni, come quella di affacciarsi al balcone di fronte al mare... Perché sa che quel mare è per lei un oracolo. Il mare unico elemento ancora non contaminato dal suo sguardo grigio.

Questo il programma completo:

I FILM IN CONCORSO
- Abluka (Frenzy) di Emin Alper - Turchia, Francia, Qatar
- Heart of a Dog di Laurie Anderson - Usa
- Sangue del mio Sangue di Marco Bellocchio - Italia, Francia Svizzera
- Looking for Grace di Sue Brooks - Australia
- Equals di Drake Doremus - Usa
- Remember di Atom Egoyan - Canada, Germania
- Beasts of No Nation di Cary Fukunaga - Usa
- Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino - Italia, Francia
- Marguerite di Xavier Giannoli - Francia, Repubblica Ceca, Belgio
- Rabin, the last day di Amos Gitai - Israele, Francia
- A bigger splash di Luca Guadagnino - Italia, Francia
- The endless river di Oliver Hermanus - Sud Africa, Francia
- The Danish Girl di Tom Hooper - Gran Bretagna Usa
- Anomalisa di Charlie Kaufman e Duke Johnson - Usa (animazione)
- L'Attesa di Piero Messina - Italia, Francia
- 11 Minut (11 minutes) di Jerzy Skolimowski - Polonia, Irlanda
- Francofonia di Aleksandr Sokurov - Francia, Germania, Paesi Bassi
- El Clan di Pablo Trapero - Argentina, Spagna
- Desde Allà di Lorenzo Vigas - Venezuela, Messico
- L'Hermine di Kristian Vincent - Francia
- Behemoth di Zhao Liang - Cina, Francia (documentario)

FILM D'APERTURA
- Everest di Baltasar Kormakur - Gran Bretagna, Usa

FILM DI CHIUSURA
- Lao Pao Er (Mr Six) di Hu Guan - Cina

FICTION
- Go with Me di Daniel Alfredson - Usa, Canada, Svezia
- Non essere cattivo di Claudio Caligari - Italia
- Black Mass di Scott Cooper - Usa
- Spotlight di Thomas McCarthy - Usa
- La Calle de la Amargura di Arturo Ripstein - Messico, Spagna
- The Audition di Martin Scorsese - Usa

NON FICTION
- Winter on Fire di Evgeny Afineevsky - Ucraina (documentario)
- The Palma di Noah Baumbach e Jake Paltrow - Usa (documentario)
- Janis di Amy Berg - Usa (documentario)
- Sobytie (the event) di Sergei Loznitsa - Paesi Bassi, Belgio (documentario)
- Gli uomini di questa città io non li conosco di Franco Maresco - Italia (documentario)
- L'esercito più piccolo del mondo di Gianfranco Pannone - Città del Vaticano, Italia, Svizzera (documentario)
- Na Ri Xiavu (Afternoon) di Tsai Ming-liang - Thaipei Cinese
- In Jackson Heights di Frederick Wiseman - Usa (documentario)

PROIEZIONE SPECIALE
- Human di Yann Arthus-Bertrand - Francia (documentario)

LEONE D'ORO ALLA CARRIERA
- Le vie et rien d'autre di Bertrand Tavernier - Francia

ORIZZONTI
- Madame Courage di Merzak Allouache - Algeria, Francia, Emirati Arabi Uniti
- A Copy of my mind di Joko Anwar - Indonesia, Corea del Sud
- Pecore in Erba di Alberto Caviglia - Italia
- Tempête di Samuel Collardey - Francia
- The Childood of a Leader di Brady Corbet - Gran Bretagna, Ungheria, Belgio, Francia
- Italian Gangster di Renato de Maria - Italia
- Charshanbeh, 19 ordibehesht (Wednesday, May 9) di Vahid Jalilvandd - Iran
- Mountain di Yaelle Kayam - Israele
- Krigen (a War) di Tobias Lindholm - Danimarca
- Visaaranai (interrogation) di Vetri Maaran - India
- Free in Deed di Jake Mahaffy - Usa, Nuova Zelanda
- Boi Neon di Gabriel Mascaro - Brasile, Uruguay, Paesi Bassi
- Man Down di Dito Montiel - Usa
- Lama Azavtani (Why Hast Thou Forsaken Me?) di Hadar Morag - Israele, Francia
- Un Monstruo de mil Cabezas di Rodrigo Flà - Messico
- Mate-Me por Favor di Anita Rocha da Silveira - Brasile, Argentina
- Taj Mahal di Nicolas Saada - Francia, Belgio
- Interruption di Yorgos Zois - Gracia, Francia, Croazia

La madrina del Festival sarà Elisa Sednaoui. La modella (D&G, Moschino, Emilio Pucci, Diane Von Furstenberg e altri) e attrice, nata in Italia nel 1987 e cresciuta tra Egitto, Italia e Francia, ha debuttato nel cinema nel 2010 nel ruolo femminile principale di "Indigène d’Eurasie (Eastern Drift)" del regista lituano Sharunas Bartas.


Ha poi recitato in altre quattro pellicole ("Bus Palladium" del 2010, "L'amore dura tre anni" del 2012, "La leggenda di Kaspar Hauser" del 2012 e "Soap opera" del 2014), per poi debuttare alla regia nel 2015 con il documentario "Image of a woman".

Ora non ci resta che aspettare settembre...

J.D.

0 commenti:

Posta un commento